Per completezza e chiarimenti si rimanda alla circolare FISM n.67/2015 del 07/05/2015.

  • QUALI SONO LE REGOLE PER LE USCITE E GITE?

La regolamentazione delle modalità di svolgimento delle gite e viaggi di istruzione deve essere adottata da apposita specifica delibera del Consiglio di Istituto. Spetta quindi agli Organi Collegiali fissare i criteri generali organizzativi di tutte le tipologie di uscita e ancora meglio approvare uno specifico Regolamento. In un apposito Regolamento le scuole possono decidere:

  • Il numero minimo di alunni che vi devono partecipare;
  • La partecipazione dei genitori o comunque familiari degli allievi;
  • La partecipazione del Dirigente, dei collaboratori scolastici, del personale ausiliario, ed anche eventuali altri collaboratori/volontari;
  • La partecipazione dell’insegnante di sostegno o di un qualificato accompagnatore per gli allievi in disabilità;
  • Il numero di accompagnatori per ogni tot. di allievi;
  • Le destinazioni e mezzi di trasporto etc.

 

  • A CHI VA LA RESPONSABILITA' NELLE USCITE E GITE?

Per quanto riguarda la responsabilità della sorveglianza degli alunni questa ricade certamente sul docente accompagnatore. Se, quindi, il numero degli alunni coinvolti è superiore a 15 non sembra opportuno che vi sia un solo docente accompagnatore: un genitore, infatti, non può svolgere il ruolo istituzionale che compete al docente e gli si potrebbe imputare, quindi, soltanto una responsabilità generica, fermo restando che, ove la sua presenza fosse prevista dal Regolamento di Istituto, anche il genitore dovrebbe svolgere compiti di vigilanza.

  • SERVE UNA ASSICURAZIONE PER LE USCITE E GITE?

La copertura assicurativa deve esserci per tutti i partecipanti, soprattutto quando all’uscita/viaggio partecipano soggetti non facenti parte dell’istituzione scolastica (genitori/fratelli/sorelle degli allievi; Assistente Educativo Comunale ecc.)

 


Avvisi e Annunci

Calendario Scadenze