Venerdì 11 settembre, presso la sala Arazzi del Comune di Treviso, si é svolta la cerimonia inaugurale - con la firma della Convenzione - del Progetto RICE che proclama Treviso "Cittá Educativa", inserita ora nella Rete Internazionale Cittá Educative".

Dopo due anni di lavori, si è costituita a Treviso una rete fra Istituzioni e Partner che, con la firma della Convenzione, hanno deciso di mettersi assieme e di impegnarsi su degli obiettivi comuni, per favorire, ognuno con le proprie risorse e competenze, lo sviluppo ottimale del bambino, il suo benessere e quello delle famiglie.

Si tratta di un progetto di co-educazione, nella quale FISM Treviso ha da subito creduto e lavorato per la sua realizzazione, perché è un passo concreto verso la costruzione di quel "villaggio educativo" che presuppone una Comunità che educa, una Comunità che è composta da Istituzioni, Associazioni, Cittadini, che hanno come obiettivo l'emancipazione del bambino e della famiglia.

 

15 sono i Partner che hanno firmato la convenzione: Comune di Treviso, A.M.C.I. (Associazione Movimento per una Cultura dell'Infanzia), FISM Treviso, i 5 Istituti Comprensivi cittadini, Istituto Statale "Duca degli Abruzzi", Centro di Ricerca ASBL de l'UMONS (Università di Mons, Belgio), IUSVE (Istituto Universitario Salesiano Venezia), UNIBO (Università Statale di Bologna), APS ASFE di Pordenone, Istituto delle Suore Figlie di S. Giuseppe del Caburlotto di Venezia, Università Popolare "Cesare Musatti" di Mogliano Veneto. 

Un primo progetto in partenza è rivolto alle scuole dell'infanzia e nidi, che prevede un lavoro mirato con i bambini e con le famiglie, nella sfera del linguaggio, secondo i principi della co-educazione, con gli obiettivi dell'inclusione sociale, della prevenzione dell'insuccesso scolastico e del contrasto del determinismo sociale.


PROGETTO RICE - FOTO firma 11/09/2015

PROGETTO RICE - Protocollo dell'Intesa

PROGETTO RICE - Carta delle Città Educative

Avvisi e Annunci

Calendario Scadenze