Egr.i Presidenti

Egr.i Comitati e CdA

Egr.e Segreterie

Egr.i Dipendenti e Collaboratori

Egr.i Volontari

Carissime Famiglie

 

Ieri è stata una giornata che, a mio modesto parere, segnerà un punto di riferimento importante per le nostre scuole e nidi FISM.

Le feste che tutti insieme abbiamo organizzato e vissuto ieri mattina, divisi in 22 aree diverse ma idealmente uniti, sono state un primo importantissimo e inequivocabile evento: una svolta storica nel nostro agire quotidiano.

Grazie a voi tutti ieri è successo questo:

  • Le nostre 22 zone pedagogiche hanno lavorato egregiamente assieme affrontando e vincendo una sfida che, lo ammetto io per primo, era una “altissima montagna da scalare”. E questo ha sviluppato in molti casi un nuovo e più saldo lavoro di squadra. Qui un ringraziamento particolare va alle “nostre” (con affetto anche…) coordinatrici di zona e a coloro che le hanno supportate: senza nulla togliere al lavoro di ogni singola persona, loro per prime hanno capito il senso e lo scopo della festa del 09/06 e loro in prima linea si sono sovraccaricate di un lavoro logistico enorme, quando già erano impegnate nelle fatiche e negli impegni che i mesi di maggio e giugno ogni anno riservano;
  • Abbiamo dimostrato che “possiamo farcela”. Abbiamo organizzato 22 feste, con tanti iniziali problemi logistici da risolvere, abbiamo coinvolto un numero di persone inimmaginabile, abbiamo convinto anche i più scettici - quanti di voi ci han detto ieri “effettivamente avevate ragione… ne è valsa la pena!” - Se ci mettiamo con convinzione… possiamo davvero essere uniti tutti assieme. E questa, voi lo sapete meglio di me, storicamente per le nostre scuole non è una cosa scontata;
  • Abbiamo creato concretamente il nostro “Villaggio Educativo”: ieri mattina c’erano tantissimi nostri sindaci (uno anche a montare con noi i gazebo), amministratori a vario titolo, c’erano gli Alpini, le Pro-Loco, varie Associazioni di volontariato, le ULSS, tanti Gestori, le scuole, i nidi… Tutti coloro che abbiamo interpellato hanno contribuito attivamente, ognuno secondo possibilità: chi pagandoci i trasporti, chi le ambulanze, chi il sito della festa, chi il palcoscenico, chi la merenda, chi lo spettacolo teatrale, chi i servizi igienici, etc… Abbiamo sentito forte ed effettivo il senso di essere tutti parte di questo Villaggio che educa i nostri bambini.


E’ stata una giornata piena di emozioni e di tensione positiva (ovviamente, avendo 15.000 bambini circa in giro per la provincia sotto la nostra responsabilità) ma direi soprattutto di soddisfazioni.

Personalmente ero, e sono ancora di più ora, convinto che fosse giunto il momento di fare un'azione del genere. Adesso non possiamo fermarci!

Come vi dicevo… abbiamo “rotto il ghiaccio” e dalle fatiche fatte quest’anno dobbiamo imparare e far tesoro per quello che sarà un passo successivo da organizzare il prossimo anno, magari partendo già da inizio anno scolastico: siamo scuole di qualità, con eccellenze sia professionali che pedagogiche. Abbiamo personale che ogni giorno si mette in discussione costruttiva, ama il proprio lavoro e mette la scuola (e i bambini) sopra ad ogni priorità.

Per questi motivi e per i nostri bambini, abbiamo il dovere di credere fino in fondo nel nostro bellissimo Villaggio Educativo!

Un grazie sincero di cuore a tutti quanti coloro che, con noi e come noi, hanno creduto in questa festa!

Infine un ringraziamento particolare lo rivolgo ad Annalisa e Paola, della nostra Segreteria Fism, che hanno assistito e affiancato ogni sviluppo logistico e tecnico, con pazienza e competenza, senza venir meno alla normale quotidianità tipica dei nostri uffici in questo periodo dell’anno scolastico.

Il Presidente

Avvisi e Annunci

Calendario Scadenze