"Un'opinione personale: la modalità proposta, visto il giorno scelto e la complessità operativa, mi sembra un pò troppo onerosa. Inoltre si prevede che per quella data i nostri politici abbiano già fatto la loro "bella figura" sui giornali, naturalmente ad un passo dalle elezioni, destinando i tanto agognati contributi che FORSE vedremo a luglio.

Ne abbiamo parlato diffusamente in questi ultimi giorni nei due comitati di gestione e con le insegnanti. Alle mie due scuole ho proposto un'alternativa da sottoporre in coordinamento provinciale: per quel giorno si può pensare di proporre una "manifestazione diffusa": si tratta di organizzare in ogni paese (in ogni scuola) "due ore di buona scuola" invitando tutti gli abitanti, con tanto di "convocazione personale", suono della campanella, attività, merendina, canti, preghiera... insomma, come si fa nelle nostre scuole in un giorno di ordinaria programmazione, soltanto fatta nella propria piazza o in un luogo abbastanza grande dove piccoli e adulti trascorrono fianco a fianco un pò di tempo.

Saranno i bambini e le insegnati a coinvolgere le persone per fare un'esperienza che faccia toccare con mano cosa si fa in una qualsiasi scuola paritaria dell'infanzia e perché possiamo dire con serenità che le nostre scuole sono scuole di qualità e quindi da difendere e sostenere." 

Avvisi e Annunci

Calendario Scadenze